Cosa abbiamo fatto

In questi cinque anni di mandato ci siamo impegnati a fondo per rendere Ponsacco una città ancora più bella, più curata e con maggiori servizi. Per questo abbiamo investito in tutti gli ambiti della vita cittadina e abbiamo lavorato sugli aspetti principali del nostro territorio.

BILANCIO E TRIBUTI

  • Più di 10 milioni di euro di fondo cassa
  • 40 milioni di euro di patrimonio netto
  • Basso indice di indebitamento
  • Recupero dell’evasione fiscale: 3 milioni 750 mila euro in cinque anni
  • Rapporto dipendenti/abitanti tra i più bassi di Italia: A PONSACCO ABBIAMO 1 DIPENDENTE OGNI 241 ABITANTI, A FRONTE DI UNA MEDIA NAZIONALE DI 1 DIPENDENTE OGNI 158 ABITANTI
  • Tari diminuita per utenze domestiche e non domestiche
  • Irpef: soglia di esenzione portata a 10 mila euro per dipendenti e pensionati e a 7.500 euro per lavoratori autonomi
  • Imu a 8,6% per Comodato d’uso gratuito
  • Imu e Tasi invariate
  • RETTE DI MENSA E SCUOLABUS INVARIATE DAL 2008 PER LE FAMIGLIE

Quello del Comune di Ponsacco è un bilancio sano. In questi anni abbiamo sempre scelto di mettere al centro della spesa pubblica il sociale e la scuola, con un’importante offerta di servizi strategici senza nessun aumento della tassazione.

Le manovre tributarie proposte hanno sempre puntato alla riconferma delle aliquote di Tasi e Imu, alla riduzione della Tari e all’innalzamento della soglia di esenzione dell’Irpef.

Nonostante il costante aumento del costo dei servizi per il Comune, siamo riusciti a mantenere invariata sia la tassazione sia il costo dei servizi al cittadino.

Un risultato importante che siamo stati in grado di raggiungere anche grazie ad un approfondito lavoro di bonifica delle banche dati delle utenze e di recupero dell’evasione fiscale, portato avanti costantemente nel corso degli anni.